Perché Google riesce a fare quello che i portali immobiliari non possono fare?

photo unsplash.com

photo unsplash.com

Prima di spiegarti il perché Google è in grado di fare una cosa che i portali non possono, partiamo dalla fotografia delle agenzie immobiliari oggi (se mi segui da un po’ la conosci bene):

la maggioranza delle agenzie immobiliari utilizza i portali come unica fonte di contatti dal web, non investe sul proprio sito web, non utilizza forme di promozione online diverse dai portali

Il risultato di questo modus operandi è che sui portali immobiliari trovi tutte le agenzie immobiliari, con una concorrenza da far paura. Questo non fa che creare un rumore di fondo che rende assai difficoltoso far emergere la propria agenzia in un portale.

Ti trovi gomito a gomito con i tuoi concorrenti (si, anche quelli sleali che ti rubano foto e incarichi) e per chi cerca casa diventa difficile distinguere l’agenzia buona da quella cattiva, l’immobile civetta (per non dire sòla) dall’immobile giusto. Esiste un metodo per ovviare a questo problema?

Certo, uscire dalla mischia.

Per differenziarti, presentarti in modo unico e – soprattutto – evitare di sgomitare con l’elenco intero dei tuoi concorrenti, devi fare così:

portare gli acquirenti direttamente sul tuo sito

Quando un potenziale acquirente fa una ricerca su casa.it piuttosto che immobiliare.it usa i filtri per avere un elenco di immobili corrispondenti alle sue esigenze. Per avere una chance di essere contattato da questo acquirente devi sperare in due cose:

  1. che in quell’elenco ci sia anche uno dei tuoi immobili
  2. che quel tuo immobile sia talmente competitivo ed invogliante che induca l’acquirente a contattare proprio te fra tutte le proposte delle altre agenzie

Capisci da te che le probabilità di ottenere una richiesta specifica in una competizione così forte, non sono altissime.
(Se fai un rapporto fra le richieste generiche che ricevi e quelle specifiche, concorderai con quello che ho appena detto)

Cosa succede invece se il potenziale acquirente, anziché utilizzare il portale dove ci sono tutti i tuoi concorrenti, atterra direttamente sul tuo sito?

Te lo dico io, le probabilità che invii una richiesta specifica proprio a te aumentano esponenzialmente. Il motivo? Semplice, sul tuo sito trova solo i tuoi immobili senza alcuna traccia di concorrenti fastidiosi.
Così facendo ottieni due risultati non da poco:

  • Ti sei differenziato e, agli occhi del cliente, non sei uno dei tanti nella mischia dei portali, sei quello che è stato in grado di portarlo direttamente sul tuo sito
  • Hai aumentato le possibilità di ottenere una richiesta specifica per uno dei tuoi immobili (e non quelli della concorrenza)

 

Come fare per portare gli acquirenti direttamente sul sito della tua agenzia immobiliare?

Di metodi ce ne sono diversi, uno dei più efficaci che conosco si chiama Google AdWords.

AdWords è la piattaforma pubblicitaria che permette alle aziende di posizionare annunci pubblicitari su Google con le parole chiave desiderate.
Ad esempio, grazie a Google AdWords, potresti diventare il primo sito della lista quando un utente cerca:

Agenzia Immobiliare (+tua città)

Quindi che fare, togliamo tutto il budget dai portali immobiliari e buttiamo tutto su Google?

Assolutamente no.

Anche i portali vanno bene, se usati con intelligenza. Ma da soli non bastano.

Delegare il proprio marketing nelle mani di un solo strumento non è mai una buona idea.
Una strategia di web marketing immobiliare è simile ad una strategia militare.
Non puoi pretendere di vincere una battaglia solo con dei soldati. Hai bisogno di aerei, carri armati, navi, sottomarini e, ovviamente, di una strategia vincente che coordini tutti questi strumenti verso l’obiettivo finale, la vittoria.

Ecco, per restare sempre in tema di strategie militari, Google AdWords lavora come un cecchino. Ti permette di intercettare l’acquirente proprio nel momento in cui sta cercando un immobile che puoi vendergli tu, al posto dei tuoi concorrenti. In quel momento puoi mostrare il tuo annuncio su Google e portare l’acquirente direttamente sulle tue offerte, lasciando i tuoi concorrenti li fuori.

Quindi è possibile usare AdWords per vendere case su Google?

Si, è possibile solo se sai quali sono i tasti da schiacciare e le strategie da utilizzare. Se vai all’avventura – senza formazione – bruci solo denaro.
Come imparare allora ad usare AdWords per vendere immobili su Google?

Esiste un corso per questo, l’unico in Italia specifico per l’immobiliare, che insegna ad agenti immobiliari, costruttori ed operatori del settore ad usare AdWords per vendere case, con un linguaggio semplice e molti esempi reali da cui prendere spunto.

Trovi tutte le informazioni sul corso qui: www.adwordsimmobiliare.it

 

Commenti Facebook
The following two tabs change content below.
Consulente e Formatore, autore del libro: “I Segreti del Web Marketing Immobiliare”, (Franco Angeli), si occupa di Marketing in Justimmobili - la Web Agency specializzata in Siti Immobiliari. Tiene corsi di Formazione sul web marketing immobiliare. Con questo Blog aiuta agenzie, costruttori ed investitori a conoscere e ad applicare i vantaggi del web marketing nel settore immobiliare.

Lascia un commento