I turisti immobiliari [della formazione]

I Turisti della Formazione Immobiliare

L’articolo che stai per leggere, ti metterà di fronte alla dura realtà: un programma di formazione, nella maggioranza dei casi non produce alcun risultato.

Statisticamente, la grande maggioranza di chi partecipa ad un corso non mette in pratica nulla di ciò che ha imparato. Per cui, una giornata di formazione, nella maggior parte dei casi serve solo a cambiare aria, passando delle ore in un’aula piuttosto che nel tuo ufficio.

Cito il mio amico Mirko Saini esperto di Linkedin che inizia ogni suo corso con questa frase:

“Statisticamente il, 5% di voi avrà un alto impatto da questo corso, il 20% di voi porterà a casa qualcosa di buono, il 75% sarà come se non ci fosse mai venuto”

Questa è la triste verità.
(Spero con questo articolo di stimolarvi e migliorare queste percentuali!)

NEL VIDEO UNA SINTESI DELL’ARTICOLO

Ora, questi dati non sono scolpiti nel bronzo, possono un po’ variare di caso in caso ma la sostanza è che, una stretta minoranza trasforma le informazioni di un corso in azioni. Basta fare un attimo mente locale su quanti sono i tuoi colleghi/compagni di corso che hanno messo in pratica gli insegnamenti dell’ultimo evento formativo a cui avete partecipato.

Nonostante la situazione, fatemi fare una volta tanto un plauso agli agenti immobiliari. Vuoi per le regolamentazioni che cambiano di frequente, vuoi per le varie associazioni di categoria che fanno leva sui corsi di formazione per incontrarsi e fare attività associativa (per cui ne fanno molti), gli agenti immobiliari sono probabilmente la categoria che in media fa più ore di formazione rispetto alle altre categorie. E questo è un punto di forza.

Ma c’è un ma.

Sono pochissimi quelli che approfondiscono e mettono in pratica ciò che imparano ad un corso (e potremmo allargare questo discorso anche ad altri professionisti e imprenditori), tranne quei casi in cui è obbligatorio per legge fare certi adempimenti.

E poi sfatiamo un mito una volta per tutte: partecipare ad un corso di una giornata non è la meta, è solo l’inizio di un percorso.

Non siamo in Matrix e nessun formatore può metterti un tubo dietro la testa per installarti conoscenze e abilità con il tempo di un download. Se veramente vuoi apprendere una nuova competenza, devi approfondire, continuare a formarti (magari ripartendo da slide appunti del corso), leggere libri, frequentare altri corsi, ripetere alcuni corsi, rileggere alcuni libri e trasformare quelle informazioni in azioni.

Fare formazione non è come andare al cinema

La cosa che mi fa ridere e arrabbiare allo stesso tempo, è il modo in cui viene sottovalutato – o sopravvalutato a seconda dei punti di vista – un corso di formazione. E’ forte l’illusione (o la speranza) di imparare definitivamente qualcosa partecipando ad un singolo corso, magari di una sola giornata.

Faccio sempre l’esempio del tennis, uno sport molto tecnico che richiede pratica prima di mettere in grado qualcuno di poter fare un dritto ed un rovescio decente. Ma vale lo stesso per qualsiasi altro sport, disciplina o competenza. Ci vuole tempo, ci vuole studio e pratica costante prima di riuscire a fare qualcosa per bene.

Tornando al tennis, posso mai pensare di poter diventare un bravo tennista facendo un corso full immersion di una giornata?

Direi di no. Sei d’accordo? Se voglio davvero imparare a giocare a tennis devo continuare a prendere lezioni (meglio se individuali), allenarmi e giocare. E questo potrebbe richiedere anni (e so quello che dico e quanto ho speso e continuo a spendere in lezioni di tennis e fisioterapie! :D)

Ora, come si può pensare di diventare un esperto di qualsiasi qualcosa con 7 ore di formazione condensate in una sola giornata?

Ad esempio, io sono un formatore, ma non sono un agente immobiliare. Posso pretendere di imparare come si fa l’agente immobiliare con una giornata di formazione?

Cioè, posso pretendere che dopo quella giornata io sia in grado di mandare avanti un’agenzia, fare acquisizioni, combattere con acquirenti, turisti immobiliari, geometri, notai, antiriciclaggio e compagnia cantante?

Ovviamente no, forse avrei fatto solo l’1% (ma neanche), del percorso da intraprendere per diventare un bravo agente immobiliare.

E perché invece con i corsi di marketing dovrebbe andare diversamente?
Mistero.

Per cui, se vuoi distrarti e divertirti un po’ vai al cinema, nessuno ti farà una interrogazione sul film o pretenderà che tu sappia fare ciò che hai visto nel film.

Se poi i corsi di formazione ti divertono più del cinema vai pure. Ma non pretendere di ottenere risultati senza un “dopo-corso”.

Se vuoi davvero imparare, non limitarti ad andare al corso di formazione, continua ad approfondire, magari da fonti diverse, chiedi consulenze o sessioni di coaching ai docenti stessi che ti hanno fatto il corso e, soprattutto, cerca di mettere in pratica quello che puoi. Solo così potrai iniziare ad apprendere davvero qualcosa.

L’errore di non ripetere un corso

L’effetto cinema purtroppo impedisce alle persone di partecipare più di una volta allo stesso corso pensando “tanto quello già l’ho fatto”. Cazzarola, ma non è un film! Ad esempio, puoi pensare di aver imparato un argomento dopo aver letto un libro una sola volta?

Ma no che non basta! Devi leggerlo, sottolineare, riassumere, ripetere e ripartire da capo più volte se davvero vuoi fissare i concetti, capirli ed applicarli. Che poi oh, anche per quanto riguarda i film, io me li riguardo più volte se mi piacciono, sarò strano io…

La cosa mi meraviglia ancora di più quando si tratta di corsi in cui la tecnologia ha una componente importante, come ad esempio i miei corsi sul web marketing immobiliare. La tecnologia, così come il marketing stesso muta in continuazione. Come puoi pensare di “essere a posto” per aver fatto un corso di web marketing 3 anni fa? Non si capisce come e perché, ma molti agenti immobiliari è così che ragionano (e agiscono).

Non puoi dire che un corso “lo hai già visto” e non ripeterlo. Se credi che sia davvero importante quella competenza da acquisire, è bene ripeterlo ed approfondirlo.

Ti ricordo: non stai andando al cinema, stai andando ad imparare qualcosa che poi dovrai applicare.

Io stesso, che per lavoro – ma anche per passione – i libri (ed i corsi) di marketing non li leggo, li studio! Dicevo, non mi limito a leggere, sottolineare, riassumere (ed in alcuni casi ci scrivo anche su degli articoli-recensioni), se un libro è particolarmente valido, lo rileggo più volte, magari anche solo ripassando le parti sottolineate e rileggendo i capitoli più importanti. Se vuoi imparare questo è il modo.

Non siamo degli scanner con l’hard disk di un computer. Non immagazziniamo il 100% dei dati, ne immagazziniamo solo una piccola parte che tende poi a svanire nel tempo. Piuttosto che ad un hard disk, dovremmo pensare al nostro cervello come se fosse una spugna, già grondante di informazioni che, per farne entrare di nuove, è necessario strizzarla. Dimentichiamo facilmente.

Fai come gli atleti professionisti

Se preferisci fai come gli atleti professionisti che hanno fatto dello sport il loro lavoro, che sia esso tennis, calcio, pallavolo, basket o quello che vuoi tu. Se fai uno sport, sai bene che, una volta acquisito un gesto tecnico, se non continui ad allenarti – e quindi a ripetere e cercare di migliorare quel gesto tecnico – tendi a peggiorare e a regredire tecnicamente. Gli atleti professionisti si allenano tutti giorni, anche solo per mantenere vivo il gesto tecnico. E’ così che fanno i professionisti, è così che dovresti fare anche tu con il tuo lavoro.

Quindi fare corsi non serve a niente?

Ma ci mancherebbe! Dicendolo andrei anche contro i miei interessi. Come ho già detto – e lo ripeto – il corso di formazione è la scintilla, è la spinta iniziale che ti motiva a voler intraprendere un percorso, per cui è fondamentale.

Ma se ti fermi lì ed il percorso non lo intraprendi, non ottieni nulla. In un certo senso, il docente è come se ti indicasse la strada, ma sarai tu a doverla imboccare.

Sai quando va bene un corso “una botta e via”? Quando hai budget (e mentalità imprenditoriale), e quel corso ti serve per capirne di più, per avere un’infarinatura generale con l’idea di delegarne a professionisti o aziende esterne l’esecuzione.

In quel caso anche un corso di una sola giornata può metterti al riparo da decisioni sbagliate o quantomeno evitare errori grossolani nella scelta di un consulente esterno.

Ma è importante aggiornarsi. E’ importante per scoprire per tempo i cambiamenti che travolgeranno il tuo mercato. E’ importante per avere nuove idee e per confrontarsi con i propri colleghi.

Quando vai ad un corso di formazione non stai andando al cinema, stai andando in palestra.

I corsi sono una figata per tante cose, ma non fanno il lavoro al posto tuo.

A proposito di corsi (e percorsi), sto per riaprire le porte della mia Academy sul web marketing immobiliare, dedicata ad agenti immobiliari, costruttori ed investitori che vogliono sfruttare il vero potenziale del web per vendere di più, clicca qui per entrare nella lista d’attesa ed essere avvisato quando riapriranno le iscrizioni.

A proposito, nell’Academy, le lezioni sono registrate e potrai “ripeterle” tutte le volte che vorrai 😉

Commenti Facebook
The following two tabs change content below.
Consulente e Formatore, autore del libro: “I Segreti del Web Marketing Immobiliare”, (Franco Angeli), si occupa di Marketing in Justimmobili - la Web Agency specializzata in Siti Immobiliari. Tiene corsi di Formazione sul web marketing immobiliare. Con questo Blog aiuta agenzie, costruttori ed investitori a conoscere e ad applicare i vantaggi del web marketing nel settore immobiliare.

Lascia un commento